APPROFONDIMENTI: Asta di Urania, Gradella: "Non lasciatevi sfuggire gli originali di Porcheddu"

Asta di Urania, Gradella: "Non lasciatevi sfuggire gli originali di Porcheddu"

Intervista a Daniele Gradella, fondatore della casa d'Asta Urania, sulla prossima vendita di maggio.

Di: DAG | Pubblicato il:09/04/2019


È tutto pronto per l’asta primaverile di Urania che si terrà a Parma sabato 11 Maggio. All’incanto andranno circa 500 opere dei più grandi artisti italiani e internazionali.
I cataloghi d'asta sono disponibili online sia sul sito della casa d'aste che su Liveauctioneers.
Per capire meglio cosa dovremo aspettarci, abbiamo deciso di rivolgere qualche domanda a Daniele Gradella, fondatore della casa d’aste.

Anche questa volta hai praticamente realizzato un catalogo diviso in due parti? Ci illustri gli originali presenti nei due cataloghi? 
Sì esatto, come nelle nostre ultime aste anche questa volta ci saranno due cataloghi separati per un totale di 509 lotti. Il catalogo “monografico” sarà a sua volta diviso in due sezioni: lo straordinario ritrovamento di 25 tavole (doppie) dei Viaggi di Gulliver di Giuseppe Porcheddu del 1941 e le tavole per Moby Dick di tre grandi artisti internazionali come Leopoldo Durañona, Enrique Breccia e Franco Caprioli.
Il nostro catalogo generale come sempre spazierà dagli illustratori di inizio ‘900, ai maestri del fumetto italiano, dalle tavole Disney ai super eroi americani, includendo una piccola sezione di libri figurati per l’infanzia.  

Per quanto riguarda il catalogo generale quali sono gli originali che sei più orgoglioso di presentare? 
Sinceramente sono tanti, si va da una bellissima pagina di Stano dal numero 1 di Dylan Dog, ad una rara pagina di Rubino della Tradotta, una storia completa di Jacovitti ed una di Battaglia (entrambe vendute per singole pagine), passando da un’iconica pagina di Pazienza da Penthotal ad un pezzo storico del fumetto italiano come una pagina di Scolari da Saturno contro la Terra.  

Tra gli originali italiani ci fai qualche nome su cui puntare? 
Tra i “giovani” io non mi farei sfuggire le 3 copertine di Bacilieri, una delle quali è un bellissimo omaggio a Miyazaki, passando agli autori più storicizzati credo siano irrinunciabili per ogni amante di Magnus le due pagine dal numero 1 dello Sconosciuto, la straordinaria copertina per un LP francese di Liberatore oppure i sorprendenti ritratti di Pericoli per Melville, Kipling e Conan Doyle. 

E tra quelli di autori stranieri? 
Tra gli stranieri sicuramente una bella tavola del ‘72 di Buscema per Thor, una storica pagina di Manning per Magnus Robot Fighter e due rare tavole di Tim Sale per Spider-Man: Blue e Daredevil: Yellow. 

daniele-1.jpg
All’asta ci saranno circa cinquecento lotti. Ci racconti con quale criterio hai selezionato gli originali da mettere in asta? 
In ogni asta cerco sempre di accontentare i gusti di tutti i tipi di collezionisti, non avrebbe senso selezionare solo opere top, il mio scopo è quello di attirare sia i clienti più esigenti con un budget elevato (e in questa asta avranno di che divertirsi) sia i collezionisti meno danarosi ma comunque avidi di aggiungere un piccolo tassello nella loro collezione.
Per questo motivo nei cataloghi di Urania troverete sempre un gran numero di lotti che spaziano tra autori italiani ed internazionali, di epoche diverse dai primi del ‘900 ad oggi e soprattutto da cifre alla portata di tutti fino ad arrivare a quelle per pochi.  

Quali sono, secondo te, gli originali da tenere d’occhio per il fatto che hai avuto la possibilità di poterli far partire da una base d’asta molto interessante? 
Le “occasioni” in questa asta saranno tante, dalle tavole di Battaglia alle copertine di Corteggi, dagli sketch di Pratt alle molte tavole Disney in catalogo, ma credo che la vera chicca in termini di qualità/prezzo siano le tavole di Porcheddu per i suoi Viaggi di Gulliver che troverete nel catalogo monografico, tavole dalla potenza grafica unica che incarnano appieno la storia del fumetto italiano, mai proposte al pubblico poiché ritenute distrutte al macero Mondadori, il tutto ad un prezzo veramente irrisorio.  

Per visionare gli originali di persona come si può fare? Quali sono i prossimi eventi a cui parteciperai? 
Tutte le tavole in asta saranno visibili venerdì 10 maggio a Parma presso il Circolo di Lettura ed il giorno successivo prima e durante l’asta nella stessa location. Urania poi parteciperà alla fiera sul Lago di Como (Lake Como Comic Art Festival) che si terrà il 18 e 19 Maggio, dove potrete trovare i lotti rimasti invenduti. In ogni caso siamo sempre felici di accogliere chiunque volesse venire a visionare le tavole presso il nostro ufficio di Parma previo appuntamento.  

Questo è il tuo sesto anno che organizzi aste di tavole originali. Ci fai un bilancio della casa d’asta Urania finora? 
Urania è cresciuta molto negli ultimi anni, credo che la nostra professionalità e serietà abbia pagato, sono sempre di più i collezionisti che si rivolgono a noi per vendere i loro tesori e lo conferma il fatto di essere riusciti a organizzare aste eccezionali come quella su Dino Battaglia e sulla Rosa di Bagdad. Oltre ai venditori aumentano ad ogni asta anche nuovi acquirenti, collezionisti sia italiani che stranieri attirati di volta in volta dai nostri ricchi e variegati cataloghi. 

daniele-2.jpg
In questi anni come hai visto l’evoluzione del mercato? 
Quello delle tavole originali è un mercato giovane ed in espansione, asta dopo asta gli acquirenti aumentano sia dall’Italia che dall’estero, naturalmente come tutti i settori del collezionismo certi autori o “generi” si fanno influenzare dalle mode del momento con flessioni o picchi improvvisi, ma in generale vedo un interessante aumento di interesse anche da parte del “comune cittadino”.   

Da quando hai iniziato è anche aumentata la concorrenza, con la nascita di nuove iniziative di vendita di originali attraverso aste, anche online come Catawiki. Cosa ne pensi? 
La concorrenza è sempre una nota positiva, se c’è spazio per la nascita di nuove realtà vuol dire che il mercato è vivo e sta crescendo, fossilizzarsi su pochi dealers con il “monopolio” del mercato significherebbe alterare il naturale corso di un mercato che sta andando nella giusta direzione, cioè l’aumento esponenziale dell’interesse sia nei collezionisti di lunga data sia nei nuovi giovani appassionati.  

Come vedi oggi il mercato a livello internazionale? Segui le aste americane e francesi? 
Si certo, ma paragonare il mercato italiano con quello francese o americano al momento è ancora difficile. Per quanto riguarda la Francia si parla di un’altra cultura a livello di nazione, dai francesi Hergé o Moebius sono visti come Leonardo o Caravaggio qui in Italia...la strada è ancora lunga, ma prima o poi anche noi riusciremo a far valere le nostre eccellenze del fumetto. Per gli Stati Uniti il discorso è ancor più complesso, i super eroi dei comics sono diventati a tutti gli effetti cultura Pop, il bacino di acquirenti è pressoché illimitato e questo fa si che si raggiungano quotazioni che per noi sono lontane anni luce. In Italia dobbiamo continuare a promuovere la Nona Arte anche tra chi non è appassionato di fumetti, con mostre e rassegne specializzate, ma credo che lentamente ci stiamo muovendo nella direzione giusta.  

Per la tua prossima asta ci daremo appuntamento come al solito a Lucca? 
Si certamente, l’appuntamento con la nostra asta autunnale di Lucca in concomitanza del Festival dei Comics è ormai un evento fisso e atteso da molti.  

Per chi volesse affidarti delle opere per le tue prossime aste come può fare? 
Può inviarci un email a info@uraniaaste.com oppure chiamaci direttamente allo 0521/231343.



Categorie:

cerca


Pubblicità

Ultime notizie

Paolo Rinaldi: "Il mercato degli originali è vivo e ci darà molte soddisfazioni"

Intervista al collezionista Paolo Rinaldi, cofondatore dell'"Associazione La Nona Arte" e...

Lake Como Comic Art Festival: in esclusiva il tour completo!

Ecco il video della manifestazione più esclusiva dedicata ai collezionisti di tavole originali.

Lake Como Comic Art Festival: parla l'organizzatore Arnaud Lapeyre

Intervista in esclusiva a Lapeyre, organizzatore, insieme a Steve Morger, dell'evento che si...

Comicon 2019: Paolo Rinaldi ci svela la nuova Area Tavole Originali

Intervista al curatore del nuovo spazio che il Comicon di Napoli ha deciso di dedicare alle...

Pubblicità


Social Links

ComicArtCity e' un canale di BitCity, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007- Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO)
P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834
CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.